Se sei un'azienda o un'agenzia chiamaci:

Steward

Marmomac-2017-eventi-verona

MARMOMAC: un evento mondiale fatto di design e lusso culinario!

MARMOMAC, un evento mondiale fatto di design e lusso culinario… Che fate non ci andate?

Dal 27 al 30 settembre 2017 torna il Marmomac, la più importante manifestazione internazionale dedicata a pietra naturale, tecnologie, design e formazione, con un’aspettata e curiosa apertura all’arte e al design. Il tutto, ossia materiali, passione, professionisti sarà possibile ammirarlo all’interno della fiera che avrà luogo tra pochi giorni a Verona. Per la prima volta in un’eccezionale esposizione in stile fuorisalone ci sarà un pre-evento al ristorante Casa Perbellini, che vanta 2 stelle Michelin. A donarvi questo pensiero di lusso culinario ci pensa  SA.GE.VAN Marmi.Marmomac-2017-eventi-verona-fuorisalone

Il menù non possiamo proprio dirvelo ma la certezza è che sarà buonissimo.

Se poi si vuole sognare ancora un po’ si possono ammirare novità di design living e arredo, piatti e rivestimenti in mosaico in Pietra Santafiora.
Marmomac-2017-eventi-verona-showcooking-cracco

Lo stand considerabile fuori dagli schemi è proprio il loro – Pietre Santafiora-, animato dallo showcooking dello chef star Carlo Cracco e del suo staff, in collaborazione con grandi brand di cucina e non solo. Se poi la melodia è quella che cerchi, a contorno di un ambiente caldo e professionale, ecco un pò di Dj Set.

Adesso però fermiamoci con l’emozione e andiamo per step, che cos’è il Marmomac?

Marmomac è la Mostra Internazionale di Marmi, Design e Tecnologie ed è senz’altro considerabile come la più importante manifestazione a livello mondiale del settore. La mostra, come anticipato, offre esposizioni di grande design, costituisce eleganza e materialità in tutto il suo complesso. Il Marmomac offre un ricco programma di conferenze e corsi di formazione per gli addetti ai lavori. Questo aspetto è tutt’altro che da sotto valutare. La fiera in questione ha infatti deciso di fare un passo in avanti e cercare di rendere l’offerta non solo visiva ma anche olfattiva e gustativa.

L’entrata in scena di un piatto stellato e di una ricetta del famoso Carlo Cracco, sono solo alcune delle grandi dimostrazioni di pregio che offre Marmomac. La volontà non è solo avere il grande cuoco stellato come ospite ma bensì mostrare la qualità del prodotto che lo chef si cimenterà ad utilizzare… no, non parlo del cibo!

Hostess.it, nel suo piccolo contribuirà con le sue hostess ad agevolare i processi comunicativi di alcuni importanti e competenti clienti:

Tre Sorelle
Namco Co. Srl
Ratnam Store
Gordbandh Marbles Pvl Ltd
SBG Granites
KGS Diamond

marmomacc-design-eventi-2017

Insomma quando si tratta di fiere, eventi e qualità, Hostess.it risponde efficacemente! Vi aspettiamo al MARMOMAC, in Viale del Lavoro 8 a Verona. Marmomac 2017 offre la possibilità di conoscere un prodotto forse poco comune, o per lo meno meno immediato di un’opra architettonica o un design estroso. Armatevi di interesse e curiosità, ossia ciò che ha reso questa fiera tra le più importanti a livello mondiale.

...
jameson-village-trifoglio-san-patrizio-2017

JAMESON VILLAGE: il cuore d’Irlanda a Milano

Chi era San Patrizio e perché è così importante ricordarlo?

E’ patrono d’Irlanda, ma forse questo lo sapete già. Sapete anche che sta sera si festeggia al Jameson Village? Ora non avete scuse.

jameson-trifoglio-san-patrizioInutile chiamarlo San Patrizio o per i più cool San Patrick, in Irlanda festeggiano il Paddy’s Day. San Patrizio il cui vero nome era Maewyin Succat di rigini scozzesi, in adolescenza fu rapito da pirati irlandesi che (a quanto pare) videro in lui un importante fonte di manodopera. San Patrick, anzi il Sig. Succat fu venduto come schiavo al Re Dalriada che all’epoca dominava parte della Scozia e il nord dell’Irlanda.

Dopo anni di orribile prigionia il giovane Maewyn riuscì a scappare grazie anche alla fede. Consolidata la sua predisposizione verso la religione cattjameson-trifoglio-san-patrizioolica e successivamente divenuto vescovo, Papa Celestino I gli diede il compito di tornare là dove l’avevano imprigionato e diffondere l’importanza della Parola di Dio. Da questo momento nasce l’importanza del simbolo del trifoglio per l’Irlanda. San Patrick infatti lo utilizzò per spiegare agli irlandesi il significato di santa Trinità (Padre, Figlio, Spirito Santo).

La leggenda di San Patrizio: il pozzo senza fondo

Vi hanno mai detto: “Sei un pozzo senza fondo?”, San Patrizio che era abituato a pregare senza sosta all’interno di una cavità profonda tanto da non vederne la fine, scosse negli abitanti di Irlanda domande relative a quella tanto amata grotta, tanto da iniziare a pensare che oltre al buio più profondjameson-trifoglio-san-patrizioo ci fosse il purgatorio e poi l’inferno.

Dove Festeggiare il Paddy’s Day

Visto che non tutti potranno essere tra le strade di Irlanda, bevendo birra, ricordando i Modena City Rambles e intonando canti come “ In un giorno di pioggia” -pensando si trattasse d’amore per poi scoprire che lo era…ma per un’altra-, il posto che vi attende  è il Jameson Village. Lo staff di Hostess.it attraverso l’aiuto di hostess, promoter e guardarobiere, renderà la serata speciale evitando lunghe attese per entrare e garantendo un servizio rapido. Un motivo in più per non mancare!

Questa sera, Venerdì 17 Marzo il grande spazio allestito a Milano per la grande festa irlandese è bello, verde, vero. L’Irish whiskey per eccellenza, vi attende all’ex Scalo Farini di Milano al Jameson Village.

Noi ci saremo, e voi?

Buona Paddy’s Day dal team di Hostess.it!

 

…E’ in un giorno di pioggia che ti ho conosciuta

il vento dell’ovest rideva gentile

e in un giorno di pioggia ho imparato ad amarti

mi hai preso per mano portandomi via.

Modena City Rambles
...

EVENTI DEL FUORI SALONE 2017: tra Inaugurazioni, Street Dance e Food Truck

Tutto quello da non perdere in questa nuova edizione della Design Week a Milano lo troverete qui!
Eventi, inaugurazioni e curiosità per una serata perfetta.

A braccetto con il Salone Del Mobile 2017, come ogni anno, c’è il Fuori Salone che ormai è diventato un’istituzione di architettura, design ed eventi, inaugurazionieventi-fuori salone 2017 tortona e manifestazioni, che fanno da introduzione a serate fashion con modelle professioniste e gastronomia. Il fuori salone del resto è diventato un vero e proprio evento, quasi da considerare a sé stante. Stand fieristici di ogni stile e cultura, colori vibranti e tendenze internazionali. Le ragazze di Hostess.it saranno presenti per garantire un’esecuzione perfetta anzi vibrante, di serate di design, inaugurazioni e party esclusivi.

Posti da non credere, eventi da non perdere.

Al primo posto per dinamismo e fascino c’è il Garage Sanremo, un autentico spazio industriale, capace di contrapporsi all’ospite indiscusso, Cartier. L’allestimento è firmato Desi Santiago e da  una selezione di giovani designer; lo spazio si trova in Piazza GorFuori Salone Eventi Spazi Espositiviani.

Andando non troppo lontano, tra eventi, inaugurazioni, modelle e architetture complesse, nasce l’idea della Design Pride fatta di giovani talenti emergenti e scuole di design di livello. In prima fila Seletti in collaborazione con Wunderkammer e YOOX.

Bienvenidos a todos en Barcelona!

Spostandosi poi tra le vie di Milano, addentrandosi tra gli scorci che portano alla Stazione Centrale, ti perdi a Barcellona tra il Barrio Gotico e la Barceloneta. Infatti, se andate alla ricerca di Palazzo Isimbardi in corso Monforte 35, troverete l’atmosfera della Catalunia che, tra campi di calcio infuocati da un Barça niente male e un grido d’indipendenza, ospita colori da sogno, feste ed eventi spagnoleggianti che trasmettono Pura Vida.  

In Via Meravigli 7 c’è il Mafuori-salone-2017-tortona-fabbrica-eventisterly – The Dutch in Milano, la mostra collettiva a cura di Nicole Uniquole nelle bellissime (forse è riduttivo) sale di Palazzo Francesco Turati. 34 designer olandesi in dialogo con dipinti fiamminghi del Diciassettesimo secolo, un’atmosfera quasi fiabesca eppure attualissima.

Poteva essere tutto qui? No, affatto. Tra le strade del Fuori Salone c’è Palazzo Litta, neanche a nominarlo, con la terza edizione di A Matter of Perception: Linking Minds, dove presenta un progetto di arte scomposta. Poco più avanti ci sono Giopato & Coombes allo Studio Nerino in via Santa Marta 21, con una ricerca sul tema ‘ornamento e tecnologia’ nel campo della luce.

Ecco poi più grande manifestazione de Fuori Salone, Zona Tortona.

Qui incontriamo il Superdesign Show, per chi ancora non lo conoscesse deve farsi un piccolo esame di coscienza e conoscenza; il format espositivo è stato ideato da Gisella Borioli con la direzione artistica dell’architetto Carolina Nisivoccia.  Il Superstudio Più ha 2 spazi, l’uno in via Tortona 27 e Superstudio 13 in via Forcella 13 e quest’anno 2017 torna, anche se poi emotivamente è sempre rifuori-salone-tortona-eventi-terrazzamasto tale, a essere il cuore dello storico circuito di questo meraviglioso evento internazionale.

Sole, Cuore, Amore, Design e Food Truck

Termino con Lambrate e lo STREET FOOD FEST: una fiera dedicata alla Buona Musica e piatti buoni. Quali? I migliori Fritti di Italia dal mare alla terra dalla terra al mare, il 7 aprile.

Il giorno dopo invece non troppo più in là, Milano ospiterà il PEPERONCINO Sud Street Food Festival & Night: Dal 2006 Festival dedicato alla musica Folk, BalKan, Reggae Popolare, la cucina, la tradizione e il Peperoncino.

Inoltre, per chi non lo sapesse, alcuni definiscono la design week parte integrante dell’avvento di primavera, perciò eventi quali Floristeria, in via sbodio 32/2 è azzeccatissimo per questo momento dell’anno. Le ragazze di hostess.it, amanti dei fiori per eccellenza, saranno presenti in tutti quegli eventi colorati cool e dall’effetto blooming! Tra i vari eventi presenti durante il fuori salone, questo è uno dei nostri preferiti. Non è tanto famoso ma è rilassante, di moda e bellezza.

eventi-fuori-salone-2017-eventiPer finire, e questa volta davvero, per chi volesse tornare indietro nel tempo, quando ancora credevamo al ballo di fine anno al liceo, c’è La Balera dell’Ortica e Santeria, che Sabato 8 Aprile presentano il Gran Ballo di Primavera dalle ore 19.00; un evento per il mese dei fiori, dell’impollinazione e dell’amore, in poche parole una festa a 360°.

Gotevi la magia effimera della design week! We love it!

...
capelli-estate-colore-2017

Capelli Estate 2017: le 5 tendenze top del momento

capelli-estate-beach-wavesEcco le 5 tendenze dei capelli più cool dell’estate 2017. Effetto imperfetto, finto spettinato e frange niente male, il tutto decorato con colori decisamente non al naturale, quasi fluo…un vero e proprio contrasto!capelli-anni-60

A pochi giorni dall’avvento della primavera, ecco a voi alcune idee per l’estate! Si lo so, non è ancora arrivato il super caldo e già devo pensarci? Non avete tutti i torti eppure per quante di voi il pensiero e già proiettato verso un bagno al mare ed un aperitivo lungo la spiaggia?

L’altro ieri era capodanno, faceva freddissimo e parlavamo di neve. Oggi parliamo di sale, onde ed effetto mare!

Flat Waves: le onde perfette dell’estate.

Quest’anno è l’anno delle curve effetto mare, del look naturale, del finto “take it easy” che poi easy non lo è mai. Ore passate a scoprire come incorrere all’effetto Waves, possibilmente senza ferro o piastra. Chi di voi non l’ha fatto?

La cosa più semplice da fare per rendere il vostro look super Waves è o andare in spiaggia per davvero, fare un bagno e lasciare i capelli asciugare al vento, o diversamente una tecnica davvero molto semplice è lasciare, dopo lo shampoo, i capelli leggermente umidi e legarli a modi chignon arrotolandoli prima su se stessi e poi a creare un piccolo fagottino spettinato.

Fate quello che avete in programma a casa o anche fuori, lasciate in posa per 2/3 ore e liberate i capelli che in questo modo otterranno un effetto Waves 100% naturale senza in nessun mocapelli-estate-rivoltati-nella-fasciado rovinare i capelli.

Blowl cut: taglio corto ma non troppo, che valorizza gli occhi con un trucco scuro e deciso.

Il Blowl Cut non è da tutti e per tutti, questo dobbiamo dirlo; avere un taglio corto non è così semplice, infatcapelli-estate-anni-60ti oltre ad avere la forma del viso giusta bisogna saperlo mantenere e per farlo forse un tocco di gel o di lacca potrebbe essere d’aiuto.

La Frangia e non solo: al top se in coppia con bob cortissimi e long bob wavy.

Il ritorno della frangia ce lo aspettavamo e personalmente, non so perché, sono sempre stata una fan del ciuffo lungo, che adesso in realtà mi lascia qualche perplessità! Trovo che farsi la frangia significhi essere coraggiose, ci vuole pelo sullo stomaco e fermezza. Il viso di una donna cambia radicalmente, ma se poi ti sta bene è il massimo. Sexy e stravagante!

Capelli Bombati: un ritorno alla moda Sixties.

…E dobbiamo aggiungere un accessorio, la fascia! Questo stile ricorda molto i capelli degli anni 60 quando le donne erano elegantissime e portavano i capelli perfetti e sempre molto composti.

Armatevi di lacca, pettine ecapelli-estate-chignon-spettinato…imparate a fare una leggera cotonatura.

Chignon Spettinato, trecce semi-raccolte in stile messy.

Ultimo ma non da meno, comodo ed elegante, lo Chignon spettinato è senz’altro tra le mie acconciature preferite! Veloce ed elegante se abbinato al giusto look (meglio se elegante o casual), non c’è dubbio it’s my favorite! Chignon e Trecce posso essere richieste da alcuni dei clienti di hostess.it, per cui le nostre ragazze dovranno impegnarsi ad imparare alcune piccole tecniche di acconciature base…ottime sia per il lavoro che nella vita!

 

 

 

...
evento-eventi-organizzazione

I 3 consigli per un evento perfetto: chi e cosa c’è dietro

L’organizzazione di un evento richiede impegno e propensione, questo è il punto di partenza per la riuscita dello stesso.

Chi richiede un evento perfetto, con un obbiettivo specifico, vincoli decisi e richieste particolari non conosce quanto imprevedibile possa essere l’organizzazione di un evento.

Già, perché organizzare eventi, richiede un piano di produzione accurato con tutti i punti ben chiari minuto per minuto,  i riferimenti delle figure coinvolte su cui poter contare durante programmazione e svolgimento, e soluzioni facili, veloci ma soprattutto pronte…il così detto PIANO B.

Chi: La figura dell’organizzatore deve essere solida e 100% capace di gestire il suo stress e quello del cliente.

Dove: Ovunque! Infatti nonostante non ci abbiano dato il dono dell’ubiquità in questo mestiere è essenziale avere 1000 occhi capaci di controllare tanti dettagli su più fronti, contemporaneamente.

Come: con metodicità e organizzazione. Un piano definito e comprensibile da tutto il team è la base per il successo di qualsiasi evento.

evento-organizzazione

Quando: le tempistiche sono un altro elemento fondamentale, e rendono l’organizzazione completa, precisa e senza sorprese. Terminare l’organizzazione di un evento con un buon anticipo, consente di essere pronti ad eventuali cambiamenti o richieste all’ultimo minuto.

Arriviamo ad un punto chiave, il budget.  In qualsiasi campo è ormai quasi impossibile divincolarsi da richieste d’oro ottenibili da un budget ridotto; un esempio pratico, applicabile alla vita di tutti i giorni, è quando  facciamo richieste per un semplice ristorante: “lo vorrei, buono, ricercato, non commerciale/turistico, ambiente carino ma che non costi troppo “. Insomma trovare la mediazione perfetta non è mai facile.

La tipologia di richiesta conta, e non poco.

Prima di tutto è necessario capire che tievento-organizzazionepo di servizio deve essere offerto: “chiavi in mano” o solo alcuni servizi  ad hoc?

Quali sono le figure da coinvolgere? Grafici, Creativi, Interior designer per allestimenti e gestione spazi, servizi tecnici per audio-video-luci, catering, hostess (meglio se quelle di hostess.it).

Tantissimi pezzi da far coincidere, e questa è solo una piccola parte del mondo dell’organizzazione d’eventi.

...
olio-latte-di-cocco-proprieta

OLIO DI COCCO: tecniche beauty e ricette light

Il cocco: il frutto, l’olio e anche il latte sono stati ampiamente criticati come elementi grassi e di scarse proprietà nutrizionali. Da qualche anno invece, si è scoperto possedere importanti virtù per la salute e la bellezza.

Le funzioni dell’olio di cocco

In particolare esistono 3 funzioni principali dell’olio di cocco: l’impacco per capelli, scrub per il corpo e ricette light acceleratrici del metabolismo.

olio-coccoL’Impacco per capelli all’olio di cocco

L‘impacco per i capelli a base di olio di cocco può essere utilizzato tutto l’anno con lo scopo di rendere i capelli soffici e lucenti. Nel periodo estivo risulta essere una vera e propria magia infatti tra sole e salsedine i capelli di chiunque (maschietti inclusi) si sfibrano rendendoli opachi, crespi e decisamente fragili.
Quindi, considerando l’arrivo dell’estate è importante armarsi di pazienza, volontà e olio di cocco.

Gli effetti sono visibili sin da subito e con un po’ di costanza i risultati saranno eccezionali.  A rendere i capelli crespi ci si mettono anche stress e smog, pertanto noOlio-di-cocco-i-rimedi-naturalin allarmatevi se anche nel periodo invernale il problema resta. L’olio di cocco oltretutto è un potente antiforfora naturale oltre ad aumentare progressivamente la crescita dei capelli.

Niente più scuse, l’impacco fai da te è diventato un must. Potete acquistarlo in qualsiasi erboristeria e applicarlo facilmente senza particolari tecniche (per un’applicazione su una capigliatura medio/lunga servono circa 2 o 3 cucchiaini).

L’olio di cocco è il nuovo scrub delle star

Olio-di-cocco-scrubZecchero + olio di cocco + miele = uno scrub profumato 100% naturale.

Pelle setosa senza imperfezioni al primo utilizzo. Questo scrub, come tutti del resto, non deve essere utilizzato troppo spesso. Lo zucchero, seppur piacevolmente, gratta il primo strato di pelle che piano piano viene rimossa. Per questo motivo non bisogna esagerare con l’utilizzo

Ingredienti per una ricetta light

 Se invece siete amanti del gusto, e non potete proprio fare a meno di inventare ricette di gusto dai sapori estivi anche d’inverno, il latte di cocco sarà per voi una bellissima sorpresa. La nostra ricetta è una Vellutata di Zucca al profumo di Ginger e Latte di Cocco.

Ingredienti per 4 persone:

1kg di Zucca (già pulita)

400 gr Brodo Vegetale

100 gr di Panna fresca liquida

100 gr di Porri

200 gr di Latte di Cocco

Zenzero fresco grattugiato q.b

Sale e Pepe q.b

Tecniche di Preparazioni

olio-di-cocco-vellutata-zuccaIn una pentola abbastanza grande, mettete a soffriggere i porri e aggiungete 500 gr di zucca per fare insaporire e di tanto in tanto bagnate con il brodo fino a terminarlo. Poi, con il restante 500gr, fate bollire la zucca in acqua salata e una fetta di zenzero. Una volta che entrambe le preparazioni saranno cotte (lo stabilite in base alla morbidezza quasi eccessiva della zucca), mettete i due composti, di cui il secondo scolato – attenzione a tenere l’acqua di cottura per dopo- in un mixer e rendetelo crema.

Versate il composto in una nuova pentola e aggiungete la panna acida, il latte di cocco e un pizzico di pepe. Continuate a girare aggiungendo, se necessario, l’acqua di cottura della zucca.

Una volta che la vellutata avrà raggiunto la consistenza desiderata, impiattate e servite.

Bon Appétit a tutti ed in particolare alle nostre ragazze e ragazzi di Hostess.it!

 

 

 

 

 

...
salone-del-mobile-2017

Salone del Mobile 2017: informazioni e curiosità per godersi al meglio la design week

Torna, come ogni anno nei padiglioni della Fiera di Milano Rho, l’appuntamento con l’evento classico e allo stesso tempo contemporaneo del design internazionale: Il Salone del Mobile.

Se il Design è uno stato a sé Milano è la sua capitale, ospitando dal 4-9 aprile 2017 il Salone del Mobile.

Le domande di rito sono: Cosa c’è di nuovo? Quando è meglio andare? E poi, cosa non dobbiamo assolutamente perderci?

Il Salone del Mobile di Milano è riconosciuto come una manifestazione internazionale e punto di riferimento per il settore dell’arredo e del design. Vanta ogni anno circa 350.000 visitatori da 165 paesi nel mondo e anche nel 2017 non sarà da meno. L’evento oltre essere un momento importante per i professionisti del settore, mette insieme cultura, colori e curiosità che lo rendono affascinante, elegante e senza dubbio un’opera creativa esso stesso.salone-del-mobile-2017

Lo scorso anno, oltre a proporre gli iconici 2000 espositori del calibro di Boffi, Antonio Lupi, Ernesto Meda, Scavolini, Lube Cucine, Varenna e Polyform, Etthic, a incorniciare la bellezza della Milano fatta di design, ci sono stati e ci saranno anche nell’edizione 2017, eventi internazionali e spazi decisamente cool che stanno entrando a fare parte della storia dell’architettura come il Bosco Verticale di Stefano Boeri che ospiterà un evento esclusivo del Fuori Salone.

salone-del-mobile-2017

Accanto al Salone del Mobile 2017, per cui hostess.it contribuirà assicurando hostess, promoter, guardarobiere professioniste, ci saranno tre esposizioni tradizionali ed esclusive allo stesso tempo: EuroLuce, uno stile che in altre parole illumina il mondo dopo il sole e la luna, il quale espone prodotti decorativi e non solo, passando dall’oggetto classico a filosofie tecnologiche; 454 espositori di cui il 49% esteri. Workplace3.0, fatta di 92 espositori, invece rende estremamente attuale l’ambiente del co-working ossia dello spazio di lavoro nelle sue diverse sfaccettature, metrature ed esigente. Sistemi di sicurezza, tecnologie audio-video e altri elementi funzionali e d’arredo.

DESIGN IS…?

Alla domanda “Design is…?” entra in campo il SaloneSatellite in breve “è bello perché vario”: 5 continenti che mostrano architetti, designer e imprenditori indossatori di stile e credibilità. salone-del-mobile-2017

Ad affiancare la maestosità del salone internazionale del mobile, ci sono 2 eventi extra da considerare 100% protagonisti. Il primo è De Light Future Living in breve DeLightFuL a cura di Ciarmoli Queda Studio con un corto di Marco Garrone e poi, di Cristina Cutrona, A joyful sense at work. Il SalonSatellite ospiterà 650 designer di diverse scuole internazionali su circa 3000mq a disposizione!

Le ragazze di hostess.it hanno già fatto parte dell’evento lo scorso anno con all’interno dello stand di Nicoletti, partecipando all’evento di promozione di un brand riconosciuto a livello internazionale. Nicoletti presenta divani a misura d’uomo, frutto di passione e profonda cura dei dettagli attraverso il giusto equilibrio tra design e comodità.

Orari e informazioni pratiche

La fiera è aperta al pubblico sabato 8 e domenica 9, mentre il resto della settimana è dedicata agli operatori del settore. Gli orari sono dalle 9.30 alle 18.30.

I padiglioni da non perdere:

Euroluce: 9-11  e 13-15

Workpalce 3.0: 22-24

SaloneSatellite: 22 e 24

Un salone internazionale decisamente bello e complesso. Per gli intenditori sarà da bocca aperta per gli appassionati emotivamente toccante…almeno così dicono!

...
Marmomac-2017-eventi-verona

MARMOMAC: un evento mondiale fatto di design e lusso culinario!

MARMOMAC, un evento mondiale fatto di design e lusso culinario… Che fate non ci andate?

Dal 27 al 30 settembre 2017 torna il Marmomac, la più importante manifestazione internazionale dedicata a pietra naturale, tecnologie, design e formazione, con un’aspettata e curiosa apertura all’arte e al design. Il tutto, ossia materiali, passione, professionisti sarà possibile ammirarlo all’interno della fiera che avrà luogo tra pochi giorni a Verona. Per la prima volta in un’eccezionale esposizione in stile fuorisalone ci sarà un pre-evento al ristorante Casa Perbellini, che vanta 2 stelle Michelin. A donarvi questo pensiero di lusso culinario ci pensa  SA.GE.VAN Marmi.Marmomac-2017-eventi-verona-fuorisalone

Il menù non possiamo proprio dirvelo ma la certezza è che sarà buonissimo.

Se poi si vuole sognare ancora un po’ si possono ammirare novità di design living e arredo, piatti e rivestimenti in mosaico in Pietra Santafiora.
Marmomac-2017-eventi-verona-showcooking-cracco

Lo stand considerabile fuori dagli schemi è proprio il loro – Pietre Santafiora-, animato dallo showcooking dello chef star Carlo Cracco e del suo staff, in collaborazione con grandi brand di cucina e non solo. Se poi la melodia è quella che cerchi, a contorno di un ambiente caldo e professionale, ecco un pò di Dj Set.

Adesso però fermiamoci con l’emozione e andiamo per step, che cos’è il Marmomac?

Marmomac è la Mostra Internazionale di Marmi, Design e Tecnologie ed è senz’altro considerabile come la più importante manifestazione a livello mondiale del settore. La mostra, come anticipato, offre esposizioni di grande design, costituisce eleganza e materialità in tutto il suo complesso. Il Marmomac offre un ricco programma di conferenze e corsi di formazione per gli addetti ai lavori. Questo aspetto è tutt’altro che da sotto valutare. La fiera in questione ha infatti deciso di fare un passo in avanti e cercare di rendere l’offerta non solo visiva ma anche olfattiva e gustativa.

L’entrata in scena di un piatto stellato e di una ricetta del famoso Carlo Cracco, sono solo alcune delle grandi dimostrazioni di pregio che offre Marmomac. La volontà non è solo avere il grande cuoco stellato come ospite ma bensì mostrare la qualità del prodotto che lo chef si cimenterà ad utilizzare… no, non parlo del cibo!

Hostess.it, nel suo piccolo contribuirà con le sue hostess ad agevolare i processi comunicativi di alcuni importanti e competenti clienti:

Tre Sorelle
Namco Co. Srl
Ratnam Store
Gordbandh Marbles Pvl Ltd
SBG Granites
KGS Diamond

marmomacc-design-eventi-2017

Insomma quando si tratta di fiere, eventi e qualità, Hostess.it risponde efficacemente! Vi aspettiamo al MARMOMAC, in Viale del Lavoro 8 a Verona. Marmomac 2017 offre la possibilità di conoscere un prodotto forse poco comune, o per lo meno meno immediato di un’opra architettonica o un design estroso. Armatevi di interesse e curiosità, ossia ciò che ha reso questa fiera tra le più importanti a livello mondiale.

...
olio-latte-di-cocco-proprieta

OLIO DI COCCO: tecniche beauty e ricette light

Il cocco: il frutto, l’olio e anche il latte sono stati ampiamente criticati come elementi grassi e di scarse proprietà nutrizionali. Da qualche anno invece, si è scoperto possedere importanti virtù per la salute e la bellezza.

Le funzioni dell’olio di cocco

In particolare esistono 3 funzioni principali dell’olio di cocco: l’impacco per capelli, scrub per il corpo e ricette light acceleratrici del metabolismo.

olio-coccoL’Impacco per capelli all’olio di cocco

L‘impacco per i capelli a base di olio di cocco può essere utilizzato tutto l’anno con lo scopo di rendere i capelli soffici e lucenti. Nel periodo estivo risulta essere una vera e propria magia infatti tra sole e salsedine i capelli di chiunque (maschietti inclusi) si sfibrano rendendoli opachi, crespi e decisamente fragili.
Quindi, considerando l’arrivo dell’estate è importante armarsi di pazienza, volontà e olio di cocco.

Gli effetti sono visibili sin da subito e con un po’ di costanza i risultati saranno eccezionali.  A rendere i capelli crespi ci si mettono anche stress e smog, pertanto noOlio-di-cocco-i-rimedi-naturalin allarmatevi se anche nel periodo invernale il problema resta. L’olio di cocco oltretutto è un potente antiforfora naturale oltre ad aumentare progressivamente la crescita dei capelli.

Niente più scuse, l’impacco fai da te è diventato un must. Potete acquistarlo in qualsiasi erboristeria e applicarlo facilmente senza particolari tecniche (per un’applicazione su una capigliatura medio/lunga servono circa 2 o 3 cucchiaini).

L’olio di cocco è il nuovo scrub delle star

Olio-di-cocco-scrubZecchero + olio di cocco + miele = uno scrub profumato 100% naturale.

Pelle setosa senza imperfezioni al primo utilizzo. Questo scrub, come tutti del resto, non deve essere utilizzato troppo spesso. Lo zucchero, seppur piacevolmente, gratta il primo strato di pelle che piano piano viene rimossa. Per questo motivo non bisogna esagerare con l’utilizzo

Ingredienti per una ricetta light

 Se invece siete amanti del gusto, e non potete proprio fare a meno di inventare ricette di gusto dai sapori estivi anche d’inverno, il latte di cocco sarà per voi una bellissima sorpresa. La nostra ricetta è una Vellutata di Zucca al profumo di Ginger e Latte di Cocco.

Ingredienti per 4 persone:

1kg di Zucca (già pulita)

400 gr Brodo Vegetale

100 gr di Panna fresca liquida

100 gr di Porri

200 gr di Latte di Cocco

Zenzero fresco grattugiato q.b

Sale e Pepe q.b

Tecniche di Preparazioni

olio-di-cocco-vellutata-zuccaIn una pentola abbastanza grande, mettete a soffriggere i porri e aggiungete 500 gr di zucca per fare insaporire e di tanto in tanto bagnate con il brodo fino a terminarlo. Poi, con il restante 500gr, fate bollire la zucca in acqua salata e una fetta di zenzero. Una volta che entrambe le preparazioni saranno cotte (lo stabilite in base alla morbidezza quasi eccessiva della zucca), mettete i due composti, di cui il secondo scolato – attenzione a tenere l’acqua di cottura per dopo- in un mixer e rendetelo crema.

Versate il composto in una nuova pentola e aggiungete la panna acida, il latte di cocco e un pizzico di pepe. Continuate a girare aggiungendo, se necessario, l’acqua di cottura della zucca.

Una volta che la vellutata avrà raggiunto la consistenza desiderata, impiattate e servite.

Bon Appétit a tutti ed in particolare alle nostre ragazze e ragazzi di Hostess.it!

 

 

 

 

 

...
evento-eventi-organizzazione

I 3 consigli per un evento perfetto: chi e cosa c’è dietro

L’organizzazione di un evento richiede impegno e propensione, questo è il punto di partenza per la riuscita dello stesso.

Chi richiede un evento perfetto, con un obbiettivo specifico, vincoli decisi e richieste particolari non conosce quanto imprevedibile possa essere l’organizzazione di un evento.

Già, perché organizzare eventi, richiede un piano di produzione accurato con tutti i punti ben chiari minuto per minuto,  i riferimenti delle figure coinvolte su cui poter contare durante programmazione e svolgimento, e soluzioni facili, veloci ma soprattutto pronte…il così detto PIANO B.

Chi: La figura dell’organizzatore deve essere solida e 100% capace di gestire il suo stress e quello del cliente.

Dove: Ovunque! Infatti nonostante non ci abbiano dato il dono dell’ubiquità in questo mestiere è essenziale avere 1000 occhi capaci di controllare tanti dettagli su più fronti, contemporaneamente.

Come: con metodicità e organizzazione. Un piano definito e comprensibile da tutto il team è la base per il successo di qualsiasi evento.

evento-organizzazione

Quando: le tempistiche sono un altro elemento fondamentale, e rendono l’organizzazione completa, precisa e senza sorprese. Terminare l’organizzazione di un evento con un buon anticipo, consente di essere pronti ad eventuali cambiamenti o richieste all’ultimo minuto.

Arriviamo ad un punto chiave, il budget.  In qualsiasi campo è ormai quasi impossibile divincolarsi da richieste d’oro ottenibili da un budget ridotto; un esempio pratico, applicabile alla vita di tutti i giorni, è quando  facciamo richieste per un semplice ristorante: “lo vorrei, buono, ricercato, non commerciale/turistico, ambiente carino ma che non costi troppo “. Insomma trovare la mediazione perfetta non è mai facile.

La tipologia di richiesta conta, e non poco.

Prima di tutto è necessario capire che tievento-organizzazionepo di servizio deve essere offerto: “chiavi in mano” o solo alcuni servizi  ad hoc?

Quali sono le figure da coinvolgere? Grafici, Creativi, Interior designer per allestimenti e gestione spazi, servizi tecnici per audio-video-luci, catering, hostess (meglio se quelle di hostess.it).

Tantissimi pezzi da far coincidere, e questa è solo una piccola parte del mondo dell’organizzazione d’eventi.

...

EVENTI DEL FUORI SALONE 2017: tra Inaugurazioni, Street Dance e Food Truck

Tutto quello da non perdere in questa nuova edizione della Design Week a Milano lo troverete qui!
Eventi, inaugurazioni e curiosità per una serata perfetta.

A braccetto con il Salone Del Mobile 2017, come ogni anno, c’è il Fuori Salone che ormai è diventato un’istituzione di architettura, design ed eventi, inaugurazionieventi-fuori salone 2017 tortona e manifestazioni, che fanno da introduzione a serate fashion con modelle professioniste e gastronomia. Il fuori salone del resto è diventato un vero e proprio evento, quasi da considerare a sé stante. Stand fieristici di ogni stile e cultura, colori vibranti e tendenze internazionali. Le ragazze di Hostess.it saranno presenti per garantire un’esecuzione perfetta anzi vibrante, di serate di design, inaugurazioni e party esclusivi.

Posti da non credere, eventi da non perdere.

Al primo posto per dinamismo e fascino c’è il Garage Sanremo, un autentico spazio industriale, capace di contrapporsi all’ospite indiscusso, Cartier. L’allestimento è firmato Desi Santiago e da  una selezione di giovani designer; lo spazio si trova in Piazza GorFuori Salone Eventi Spazi Espositiviani.

Andando non troppo lontano, tra eventi, inaugurazioni, modelle e architetture complesse, nasce l’idea della Design Pride fatta di giovani talenti emergenti e scuole di design di livello. In prima fila Seletti in collaborazione con Wunderkammer e YOOX.

Bienvenidos a todos en Barcelona!

Spostandosi poi tra le vie di Milano, addentrandosi tra gli scorci che portano alla Stazione Centrale, ti perdi a Barcellona tra il Barrio Gotico e la Barceloneta. Infatti, se andate alla ricerca di Palazzo Isimbardi in corso Monforte 35, troverete l’atmosfera della Catalunia che, tra campi di calcio infuocati da un Barça niente male e un grido d’indipendenza, ospita colori da sogno, feste ed eventi spagnoleggianti che trasmettono Pura Vida.  

In Via Meravigli 7 c’è il Mafuori-salone-2017-tortona-fabbrica-eventisterly – The Dutch in Milano, la mostra collettiva a cura di Nicole Uniquole nelle bellissime (forse è riduttivo) sale di Palazzo Francesco Turati. 34 designer olandesi in dialogo con dipinti fiamminghi del Diciassettesimo secolo, un’atmosfera quasi fiabesca eppure attualissima.

Poteva essere tutto qui? No, affatto. Tra le strade del Fuori Salone c’è Palazzo Litta, neanche a nominarlo, con la terza edizione di A Matter of Perception: Linking Minds, dove presenta un progetto di arte scomposta. Poco più avanti ci sono Giopato & Coombes allo Studio Nerino in via Santa Marta 21, con una ricerca sul tema ‘ornamento e tecnologia’ nel campo della luce.

Ecco poi più grande manifestazione de Fuori Salone, Zona Tortona.

Qui incontriamo il Superdesign Show, per chi ancora non lo conoscesse deve farsi un piccolo esame di coscienza e conoscenza; il format espositivo è stato ideato da Gisella Borioli con la direzione artistica dell’architetto Carolina Nisivoccia.  Il Superstudio Più ha 2 spazi, l’uno in via Tortona 27 e Superstudio 13 in via Forcella 13 e quest’anno 2017 torna, anche se poi emotivamente è sempre rifuori-salone-tortona-eventi-terrazzamasto tale, a essere il cuore dello storico circuito di questo meraviglioso evento internazionale.

Sole, Cuore, Amore, Design e Food Truck

Termino con Lambrate e lo STREET FOOD FEST: una fiera dedicata alla Buona Musica e piatti buoni. Quali? I migliori Fritti di Italia dal mare alla terra dalla terra al mare, il 7 aprile.

Il giorno dopo invece non troppo più in là, Milano ospiterà il PEPERONCINO Sud Street Food Festival & Night: Dal 2006 Festival dedicato alla musica Folk, BalKan, Reggae Popolare, la cucina, la tradizione e il Peperoncino.

Inoltre, per chi non lo sapesse, alcuni definiscono la design week parte integrante dell’avvento di primavera, perciò eventi quali Floristeria, in via sbodio 32/2 è azzeccatissimo per questo momento dell’anno. Le ragazze di hostess.it, amanti dei fiori per eccellenza, saranno presenti in tutti quegli eventi colorati cool e dall’effetto blooming! Tra i vari eventi presenti durante il fuori salone, questo è uno dei nostri preferiti. Non è tanto famoso ma è rilassante, di moda e bellezza.

eventi-fuori-salone-2017-eventiPer finire, e questa volta davvero, per chi volesse tornare indietro nel tempo, quando ancora credevamo al ballo di fine anno al liceo, c’è La Balera dell’Ortica e Santeria, che Sabato 8 Aprile presentano il Gran Ballo di Primavera dalle ore 19.00; un evento per il mese dei fiori, dell’impollinazione e dell’amore, in poche parole una festa a 360°.

Gotevi la magia effimera della design week! We love it!

...
capelli-estate-colore-2017

Capelli Estate 2017: le 5 tendenze top del momento

capelli-estate-beach-wavesEcco le 5 tendenze dei capelli più cool dell’estate 2017. Effetto imperfetto, finto spettinato e frange niente male, il tutto decorato con colori decisamente non al naturale, quasi fluo…un vero e proprio contrasto!capelli-anni-60

A pochi giorni dall’avvento della primavera, ecco a voi alcune idee per l’estate! Si lo so, non è ancora arrivato il super caldo e già devo pensarci? Non avete tutti i torti eppure per quante di voi il pensiero e già proiettato verso un bagno al mare ed un aperitivo lungo la spiaggia?

L’altro ieri era capodanno, faceva freddissimo e parlavamo di neve. Oggi parliamo di sale, onde ed effetto mare!

Flat Waves: le onde perfette dell’estate.

Quest’anno è l’anno delle curve effetto mare, del look naturale, del finto “take it easy” che poi easy non lo è mai. Ore passate a scoprire come incorrere all’effetto Waves, possibilmente senza ferro o piastra. Chi di voi non l’ha fatto?

La cosa più semplice da fare per rendere il vostro look super Waves è o andare in spiaggia per davvero, fare un bagno e lasciare i capelli asciugare al vento, o diversamente una tecnica davvero molto semplice è lasciare, dopo lo shampoo, i capelli leggermente umidi e legarli a modi chignon arrotolandoli prima su se stessi e poi a creare un piccolo fagottino spettinato.

Fate quello che avete in programma a casa o anche fuori, lasciate in posa per 2/3 ore e liberate i capelli che in questo modo otterranno un effetto Waves 100% naturale senza in nessun mocapelli-estate-rivoltati-nella-fasciado rovinare i capelli.

Blowl cut: taglio corto ma non troppo, che valorizza gli occhi con un trucco scuro e deciso.

Il Blowl Cut non è da tutti e per tutti, questo dobbiamo dirlo; avere un taglio corto non è così semplice, infatcapelli-estate-anni-60ti oltre ad avere la forma del viso giusta bisogna saperlo mantenere e per farlo forse un tocco di gel o di lacca potrebbe essere d’aiuto.

La Frangia e non solo: al top se in coppia con bob cortissimi e long bob wavy.

Il ritorno della frangia ce lo aspettavamo e personalmente, non so perché, sono sempre stata una fan del ciuffo lungo, che adesso in realtà mi lascia qualche perplessità! Trovo che farsi la frangia significhi essere coraggiose, ci vuole pelo sullo stomaco e fermezza. Il viso di una donna cambia radicalmente, ma se poi ti sta bene è il massimo. Sexy e stravagante!

Capelli Bombati: un ritorno alla moda Sixties.

…E dobbiamo aggiungere un accessorio, la fascia! Questo stile ricorda molto i capelli degli anni 60 quando le donne erano elegantissime e portavano i capelli perfetti e sempre molto composti.

Armatevi di lacca, pettine ecapelli-estate-chignon-spettinato…imparate a fare una leggera cotonatura.

Chignon Spettinato, trecce semi-raccolte in stile messy.

Ultimo ma non da meno, comodo ed elegante, lo Chignon spettinato è senz’altro tra le mie acconciature preferite! Veloce ed elegante se abbinato al giusto look (meglio se elegante o casual), non c’è dubbio it’s my favorite! Chignon e Trecce posso essere richieste da alcuni dei clienti di hostess.it, per cui le nostre ragazze dovranno impegnarsi ad imparare alcune piccole tecniche di acconciature base…ottime sia per il lavoro che nella vita!

 

 

 

...
jameson-village-trifoglio-san-patrizio-2017

JAMESON VILLAGE: il cuore d’Irlanda a Milano

Chi era San Patrizio e perché è così importante ricordarlo?

E’ patrono d’Irlanda, ma forse questo lo sapete già. Sapete anche che sta sera si festeggia al Jameson Village? Ora non avete scuse.

jameson-trifoglio-san-patrizioInutile chiamarlo San Patrizio o per i più cool San Patrick, in Irlanda festeggiano il Paddy’s Day. San Patrizio il cui vero nome era Maewyin Succat di rigini scozzesi, in adolescenza fu rapito da pirati irlandesi che (a quanto pare) videro in lui un importante fonte di manodopera. San Patrick, anzi il Sig. Succat fu venduto come schiavo al Re Dalriada che all’epoca dominava parte della Scozia e il nord dell’Irlanda.

Dopo anni di orribile prigionia il giovane Maewyn riuscì a scappare grazie anche alla fede. Consolidata la sua predisposizione verso la religione cattjameson-trifoglio-san-patrizioolica e successivamente divenuto vescovo, Papa Celestino I gli diede il compito di tornare là dove l’avevano imprigionato e diffondere l’importanza della Parola di Dio. Da questo momento nasce l’importanza del simbolo del trifoglio per l’Irlanda. San Patrick infatti lo utilizzò per spiegare agli irlandesi il significato di santa Trinità (Padre, Figlio, Spirito Santo).

La leggenda di San Patrizio: il pozzo senza fondo

Vi hanno mai detto: “Sei un pozzo senza fondo?”, San Patrizio che era abituato a pregare senza sosta all’interno di una cavità profonda tanto da non vederne la fine, scosse negli abitanti di Irlanda domande relative a quella tanto amata grotta, tanto da iniziare a pensare che oltre al buio più profondjameson-trifoglio-san-patrizioo ci fosse il purgatorio e poi l’inferno.

Dove Festeggiare il Paddy’s Day

Visto che non tutti potranno essere tra le strade di Irlanda, bevendo birra, ricordando i Modena City Rambles e intonando canti come “ In un giorno di pioggia” -pensando si trattasse d’amore per poi scoprire che lo era…ma per un’altra-, il posto che vi attende  è il Jameson Village. Lo staff di Hostess.it attraverso l’aiuto di hostess, promoter e guardarobiere, renderà la serata speciale evitando lunghe attese per entrare e garantendo un servizio rapido. Un motivo in più per non mancare!

Questa sera, Venerdì 17 Marzo il grande spazio allestito a Milano per la grande festa irlandese è bello, verde, vero. L’Irish whiskey per eccellenza, vi attende all’ex Scalo Farini di Milano al Jameson Village.

Noi ci saremo, e voi?

Buona Paddy’s Day dal team di Hostess.it!

 

…E’ in un giorno di pioggia che ti ho conosciuta

il vento dell’ovest rideva gentile

e in un giorno di pioggia ho imparato ad amarti

mi hai preso per mano portandomi via.

Modena City Rambles
...
salone-del-mobile-2017

Salone del Mobile 2017: informazioni e curiosità per godersi al meglio la design week

Torna, come ogni anno nei padiglioni della Fiera di Milano Rho, l’appuntamento con l’evento classico e allo stesso tempo contemporaneo del design internazionale: Il Salone del Mobile.

Se il Design è uno stato a sé Milano è la sua capitale, ospitando dal 4-9 aprile 2017 il Salone del Mobile.

Le domande di rito sono: Cosa c’è di nuovo? Quando è meglio andare? E poi, cosa non dobbiamo assolutamente perderci?

Il Salone del Mobile di Milano è riconosciuto come una manifestazione internazionale e punto di riferimento per il settore dell’arredo e del design. Vanta ogni anno circa 350.000 visitatori da 165 paesi nel mondo e anche nel 2017 non sarà da meno. L’evento oltre essere un momento importante per i professionisti del settore, mette insieme cultura, colori e curiosità che lo rendono affascinante, elegante e senza dubbio un’opera creativa esso stesso.salone-del-mobile-2017

Lo scorso anno, oltre a proporre gli iconici 2000 espositori del calibro di Boffi, Antonio Lupi, Ernesto Meda, Scavolini, Lube Cucine, Varenna e Polyform, Etthic, a incorniciare la bellezza della Milano fatta di design, ci sono stati e ci saranno anche nell’edizione 2017, eventi internazionali e spazi decisamente cool che stanno entrando a fare parte della storia dell’architettura come il Bosco Verticale di Stefano Boeri che ospiterà un evento esclusivo del Fuori Salone.

salone-del-mobile-2017

Accanto al Salone del Mobile 2017, per cui hostess.it contribuirà assicurando hostess, promoter, guardarobiere professioniste, ci saranno tre esposizioni tradizionali ed esclusive allo stesso tempo: EuroLuce, uno stile che in altre parole illumina il mondo dopo il sole e la luna, il quale espone prodotti decorativi e non solo, passando dall’oggetto classico a filosofie tecnologiche; 454 espositori di cui il 49% esteri. Workplace3.0, fatta di 92 espositori, invece rende estremamente attuale l’ambiente del co-working ossia dello spazio di lavoro nelle sue diverse sfaccettature, metrature ed esigente. Sistemi di sicurezza, tecnologie audio-video e altri elementi funzionali e d’arredo.

DESIGN IS…?

Alla domanda “Design is…?” entra in campo il SaloneSatellite in breve “è bello perché vario”: 5 continenti che mostrano architetti, designer e imprenditori indossatori di stile e credibilità. salone-del-mobile-2017

Ad affiancare la maestosità del salone internazionale del mobile, ci sono 2 eventi extra da considerare 100% protagonisti. Il primo è De Light Future Living in breve DeLightFuL a cura di Ciarmoli Queda Studio con un corto di Marco Garrone e poi, di Cristina Cutrona, A joyful sense at work. Il SalonSatellite ospiterà 650 designer di diverse scuole internazionali su circa 3000mq a disposizione!

Le ragazze di hostess.it hanno già fatto parte dell’evento lo scorso anno con all’interno dello stand di Nicoletti, partecipando all’evento di promozione di un brand riconosciuto a livello internazionale. Nicoletti presenta divani a misura d’uomo, frutto di passione e profonda cura dei dettagli attraverso il giusto equilibrio tra design e comodità.

Orari e informazioni pratiche

La fiera è aperta al pubblico sabato 8 e domenica 9, mentre il resto della settimana è dedicata agli operatori del settore. Gli orari sono dalle 9.30 alle 18.30.

I padiglioni da non perdere:

Euroluce: 9-11  e 13-15

Workpalce 3.0: 22-24

SaloneSatellite: 22 e 24

Un salone internazionale decisamente bello e complesso. Per gli intenditori sarà da bocca aperta per gli appassionati emotivamente toccante…almeno così dicono!

...
Marmomac-2017-eventi-verona

MARMOMAC: un evento mondiale fatto di design e lusso culinario!

MARMOMAC, un evento mondiale fatto di design e lusso culinario… Che fate non ci andate?

Dal 27 al 30 settembre 2017 torna il Marmomac, la più importante manifestazione internazionale dedicata a pietra naturale, tecnologie, design e formazione, con un’aspettata e curiosa apertura all’arte e al design. Il tutto, ossia materiali, passione, professionisti sarà possibile ammirarlo all’interno della fiera che avrà luogo tra pochi giorni a Verona. Per la prima volta in un’eccezionale esposizione in stile fuorisalone ci sarà un pre-evento al ristorante Casa Perbellini, che vanta 2 stelle Michelin. A donarvi questo pensiero di lusso culinario ci pensa  SA.GE.VAN Marmi.Marmomac-2017-eventi-verona-fuorisalone

Il menù non possiamo proprio dirvelo ma la certezza è che sarà buonissimo.

Se poi si vuole sognare ancora un po’ si possono ammirare novità di design living e arredo, piatti e rivestimenti in mosaico in Pietra Santafiora.
Marmomac-2017-eventi-verona-showcooking-cracco

Lo stand considerabile fuori dagli schemi è proprio il loro – Pietre Santafiora-, animato dallo showcooking dello chef star Carlo Cracco e del suo staff, in collaborazione con grandi brand di cucina e non solo. Se poi la melodia è quella che cerchi, a contorno di un ambiente caldo e professionale, ecco un pò di Dj Set.

Adesso però fermiamoci con l’emozione e andiamo per step, che cos’è il Marmomac?

Marmomac è la Mostra Internazionale di Marmi, Design e Tecnologie ed è senz’altro considerabile come la più importante manifestazione a livello mondiale del settore. La mostra, come anticipato, offre esposizioni di grande design, costituisce eleganza e materialità in tutto il suo complesso. Il Marmomac offre un ricco programma di conferenze e corsi di formazione per gli addetti ai lavori. Questo aspetto è tutt’altro che da sotto valutare. La fiera in questione ha infatti deciso di fare un passo in avanti e cercare di rendere l’offerta non solo visiva ma anche olfattiva e gustativa.

L’entrata in scena di un piatto stellato e di una ricetta del famoso Carlo Cracco, sono solo alcune delle grandi dimostrazioni di pregio che offre Marmomac. La volontà non è solo avere il grande cuoco stellato come ospite ma bensì mostrare la qualità del prodotto che lo chef si cimenterà ad utilizzare… no, non parlo del cibo!

Hostess.it, nel suo piccolo contribuirà con le sue hostess ad agevolare i processi comunicativi di alcuni importanti e competenti clienti:

Tre Sorelle
Namco Co. Srl
Ratnam Store
Gordbandh Marbles Pvl Ltd
SBG Granites
KGS Diamond

marmomacc-design-eventi-2017

Insomma quando si tratta di fiere, eventi e qualità, Hostess.it risponde efficacemente! Vi aspettiamo al MARMOMAC, in Viale del Lavoro 8 a Verona. Marmomac 2017 offre la possibilità di conoscere un prodotto forse poco comune, o per lo meno meno immediato di un’opra architettonica o un design estroso. Armatevi di interesse e curiosità, ossia ciò che ha reso questa fiera tra le più importanti a livello mondiale.

...
capelli-estate-colore-2017

Capelli Estate 2017: le 5 tendenze top del momento

capelli-estate-beach-wavesEcco le 5 tendenze dei capelli più cool dell’estate 2017. Effetto imperfetto, finto spettinato e frange niente male, il tutto decorato con colori decisamente non al naturale, quasi fluo…un vero e proprio contrasto!capelli-anni-60

A pochi giorni dall’avvento della primavera, ecco a voi alcune idee per l’estate! Si lo so, non è ancora arrivato il super caldo e già devo pensarci? Non avete tutti i torti eppure per quante di voi il pensiero e già proiettato verso un bagno al mare ed un aperitivo lungo la spiaggia?

L’altro ieri era capodanno, faceva freddissimo e parlavamo di neve. Oggi parliamo di sale, onde ed effetto mare!

Flat Waves: le onde perfette dell’estate.

Quest’anno è l’anno delle curve effetto mare, del look naturale, del finto “take it easy” che poi easy non lo è mai. Ore passate a scoprire come incorrere all’effetto Waves, possibilmente senza ferro o piastra. Chi di voi non l’ha fatto?

La cosa più semplice da fare per rendere il vostro look super Waves è o andare in spiaggia per davvero, fare un bagno e lasciare i capelli asciugare al vento, o diversamente una tecnica davvero molto semplice è lasciare, dopo lo shampoo, i capelli leggermente umidi e legarli a modi chignon arrotolandoli prima su se stessi e poi a creare un piccolo fagottino spettinato.

Fate quello che avete in programma a casa o anche fuori, lasciate in posa per 2/3 ore e liberate i capelli che in questo modo otterranno un effetto Waves 100% naturale senza in nessun mocapelli-estate-rivoltati-nella-fasciado rovinare i capelli.

Blowl cut: taglio corto ma non troppo, che valorizza gli occhi con un trucco scuro e deciso.

Il Blowl Cut non è da tutti e per tutti, questo dobbiamo dirlo; avere un taglio corto non è così semplice, infatcapelli-estate-anni-60ti oltre ad avere la forma del viso giusta bisogna saperlo mantenere e per farlo forse un tocco di gel o di lacca potrebbe essere d’aiuto.

La Frangia e non solo: al top se in coppia con bob cortissimi e long bob wavy.

Il ritorno della frangia ce lo aspettavamo e personalmente, non so perché, sono sempre stata una fan del ciuffo lungo, che adesso in realtà mi lascia qualche perplessità! Trovo che farsi la frangia significhi essere coraggiose, ci vuole pelo sullo stomaco e fermezza. Il viso di una donna cambia radicalmente, ma se poi ti sta bene è il massimo. Sexy e stravagante!

Capelli Bombati: un ritorno alla moda Sixties.

…E dobbiamo aggiungere un accessorio, la fascia! Questo stile ricorda molto i capelli degli anni 60 quando le donne erano elegantissime e portavano i capelli perfetti e sempre molto composti.

Armatevi di lacca, pettine ecapelli-estate-chignon-spettinato…imparate a fare una leggera cotonatura.

Chignon Spettinato, trecce semi-raccolte in stile messy.

Ultimo ma non da meno, comodo ed elegante, lo Chignon spettinato è senz’altro tra le mie acconciature preferite! Veloce ed elegante se abbinato al giusto look (meglio se elegante o casual), non c’è dubbio it’s my favorite! Chignon e Trecce posso essere richieste da alcuni dei clienti di hostess.it, per cui le nostre ragazze dovranno impegnarsi ad imparare alcune piccole tecniche di acconciature base…ottime sia per il lavoro che nella vita!

 

 

 

...
olio-latte-di-cocco-proprieta

OLIO DI COCCO: tecniche beauty e ricette light

Il cocco: il frutto, l’olio e anche il latte sono stati ampiamente criticati come elementi grassi e di scarse proprietà nutrizionali. Da qualche anno invece, si è scoperto possedere importanti virtù per la salute e la bellezza.

Le funzioni dell’olio di cocco

In particolare esistono 3 funzioni principali dell’olio di cocco: l’impacco per capelli, scrub per il corpo e ricette light acceleratrici del metabolismo.

olio-coccoL’Impacco per capelli all’olio di cocco

L‘impacco per i capelli a base di olio di cocco può essere utilizzato tutto l’anno con lo scopo di rendere i capelli soffici e lucenti. Nel periodo estivo risulta essere una vera e propria magia infatti tra sole e salsedine i capelli di chiunque (maschietti inclusi) si sfibrano rendendoli opachi, crespi e decisamente fragili.
Quindi, considerando l’arrivo dell’estate è importante armarsi di pazienza, volontà e olio di cocco.

Gli effetti sono visibili sin da subito e con un po’ di costanza i risultati saranno eccezionali.  A rendere i capelli crespi ci si mettono anche stress e smog, pertanto noOlio-di-cocco-i-rimedi-naturalin allarmatevi se anche nel periodo invernale il problema resta. L’olio di cocco oltretutto è un potente antiforfora naturale oltre ad aumentare progressivamente la crescita dei capelli.

Niente più scuse, l’impacco fai da te è diventato un must. Potete acquistarlo in qualsiasi erboristeria e applicarlo facilmente senza particolari tecniche (per un’applicazione su una capigliatura medio/lunga servono circa 2 o 3 cucchiaini).

L’olio di cocco è il nuovo scrub delle star

Olio-di-cocco-scrubZecchero + olio di cocco + miele = uno scrub profumato 100% naturale.

Pelle setosa senza imperfezioni al primo utilizzo. Questo scrub, come tutti del resto, non deve essere utilizzato troppo spesso. Lo zucchero, seppur piacevolmente, gratta il primo strato di pelle che piano piano viene rimossa. Per questo motivo non bisogna esagerare con l’utilizzo

Ingredienti per una ricetta light

 Se invece siete amanti del gusto, e non potete proprio fare a meno di inventare ricette di gusto dai sapori estivi anche d’inverno, il latte di cocco sarà per voi una bellissima sorpresa. La nostra ricetta è una Vellutata di Zucca al profumo di Ginger e Latte di Cocco.

Ingredienti per 4 persone:

1kg di Zucca (già pulita)

400 gr Brodo Vegetale

100 gr di Panna fresca liquida

100 gr di Porri

200 gr di Latte di Cocco

Zenzero fresco grattugiato q.b

Sale e Pepe q.b

Tecniche di Preparazioni

olio-di-cocco-vellutata-zuccaIn una pentola abbastanza grande, mettete a soffriggere i porri e aggiungete 500 gr di zucca per fare insaporire e di tanto in tanto bagnate con il brodo fino a terminarlo. Poi, con il restante 500gr, fate bollire la zucca in acqua salata e una fetta di zenzero. Una volta che entrambe le preparazioni saranno cotte (lo stabilite in base alla morbidezza quasi eccessiva della zucca), mettete i due composti, di cui il secondo scolato – attenzione a tenere l’acqua di cottura per dopo- in un mixer e rendetelo crema.

Versate il composto in una nuova pentola e aggiungete la panna acida, il latte di cocco e un pizzico di pepe. Continuate a girare aggiungendo, se necessario, l’acqua di cottura della zucca.

Una volta che la vellutata avrà raggiunto la consistenza desiderata, impiattate e servite.

Bon Appétit a tutti ed in particolare alle nostre ragazze e ragazzi di Hostess.it!

 

 

 

 

 

...
jameson-village-trifoglio-san-patrizio-2017

JAMESON VILLAGE: il cuore d’Irlanda a Milano

Chi era San Patrizio e perché è così importante ricordarlo?

E’ patrono d’Irlanda, ma forse questo lo sapete già. Sapete anche che sta sera si festeggia al Jameson Village? Ora non avete scuse.

jameson-trifoglio-san-patrizioInutile chiamarlo San Patrizio o per i più cool San Patrick, in Irlanda festeggiano il Paddy’s Day. San Patrizio il cui vero nome era Maewyin Succat di rigini scozzesi, in adolescenza fu rapito da pirati irlandesi che (a quanto pare) videro in lui un importante fonte di manodopera. San Patrick, anzi il Sig. Succat fu venduto come schiavo al Re Dalriada che all’epoca dominava parte della Scozia e il nord dell’Irlanda.

Dopo anni di orribile prigionia il giovane Maewyn riuscì a scappare grazie anche alla fede. Consolidata la sua predisposizione verso la religione cattjameson-trifoglio-san-patrizioolica e successivamente divenuto vescovo, Papa Celestino I gli diede il compito di tornare là dove l’avevano imprigionato e diffondere l’importanza della Parola di Dio. Da questo momento nasce l’importanza del simbolo del trifoglio per l’Irlanda. San Patrick infatti lo utilizzò per spiegare agli irlandesi il significato di santa Trinità (Padre, Figlio, Spirito Santo).

La leggenda di San Patrizio: il pozzo senza fondo

Vi hanno mai detto: “Sei un pozzo senza fondo?”, San Patrizio che era abituato a pregare senza sosta all’interno di una cavità profonda tanto da non vederne la fine, scosse negli abitanti di Irlanda domande relative a quella tanto amata grotta, tanto da iniziare a pensare che oltre al buio più profondjameson-trifoglio-san-patrizioo ci fosse il purgatorio e poi l’inferno.

Dove Festeggiare il Paddy’s Day

Visto che non tutti potranno essere tra le strade di Irlanda, bevendo birra, ricordando i Modena City Rambles e intonando canti come “ In un giorno di pioggia” -pensando si trattasse d’amore per poi scoprire che lo era…ma per un’altra-, il posto che vi attende  è il Jameson Village. Lo staff di Hostess.it attraverso l’aiuto di hostess, promoter e guardarobiere, renderà la serata speciale evitando lunghe attese per entrare e garantendo un servizio rapido. Un motivo in più per non mancare!

Questa sera, Venerdì 17 Marzo il grande spazio allestito a Milano per la grande festa irlandese è bello, verde, vero. L’Irish whiskey per eccellenza, vi attende all’ex Scalo Farini di Milano al Jameson Village.

Noi ci saremo, e voi?

Buona Paddy’s Day dal team di Hostess.it!

 

…E’ in un giorno di pioggia che ti ho conosciuta

il vento dell’ovest rideva gentile

e in un giorno di pioggia ho imparato ad amarti

mi hai preso per mano portandomi via.

Modena City Rambles
...
evento-eventi-organizzazione

I 3 consigli per un evento perfetto: chi e cosa c’è dietro

L’organizzazione di un evento richiede impegno e propensione, questo è il punto di partenza per la riuscita dello stesso.

Chi richiede un evento perfetto, con un obbiettivo specifico, vincoli decisi e richieste particolari non conosce quanto imprevedibile possa essere l’organizzazione di un evento.

Già, perché organizzare eventi, richiede un piano di produzione accurato con tutti i punti ben chiari minuto per minuto,  i riferimenti delle figure coinvolte su cui poter contare durante programmazione e svolgimento, e soluzioni facili, veloci ma soprattutto pronte…il così detto PIANO B.

Chi: La figura dell’organizzatore deve essere solida e 100% capace di gestire il suo stress e quello del cliente.

Dove: Ovunque! Infatti nonostante non ci abbiano dato il dono dell’ubiquità in questo mestiere è essenziale avere 1000 occhi capaci di controllare tanti dettagli su più fronti, contemporaneamente.

Come: con metodicità e organizzazione. Un piano definito e comprensibile da tutto il team è la base per il successo di qualsiasi evento.

evento-organizzazione

Quando: le tempistiche sono un altro elemento fondamentale, e rendono l’organizzazione completa, precisa e senza sorprese. Terminare l’organizzazione di un evento con un buon anticipo, consente di essere pronti ad eventuali cambiamenti o richieste all’ultimo minuto.

Arriviamo ad un punto chiave, il budget.  In qualsiasi campo è ormai quasi impossibile divincolarsi da richieste d’oro ottenibili da un budget ridotto; un esempio pratico, applicabile alla vita di tutti i giorni, è quando  facciamo richieste per un semplice ristorante: “lo vorrei, buono, ricercato, non commerciale/turistico, ambiente carino ma che non costi troppo “. Insomma trovare la mediazione perfetta non è mai facile.

La tipologia di richiesta conta, e non poco.

Prima di tutto è necessario capire che tievento-organizzazionepo di servizio deve essere offerto: “chiavi in mano” o solo alcuni servizi  ad hoc?

Quali sono le figure da coinvolgere? Grafici, Creativi, Interior designer per allestimenti e gestione spazi, servizi tecnici per audio-video-luci, catering, hostess (meglio se quelle di hostess.it).

Tantissimi pezzi da far coincidere, e questa è solo una piccola parte del mondo dell’organizzazione d’eventi.

...
salone-del-mobile-2017

Salone del Mobile 2017: informazioni e curiosità per godersi al meglio la design week

Torna, come ogni anno nei padiglioni della Fiera di Milano Rho, l’appuntamento con l’evento classico e allo stesso tempo contemporaneo del design internazionale: Il Salone del Mobile.

Se il Design è uno stato a sé Milano è la sua capitale, ospitando dal 4-9 aprile 2017 il Salone del Mobile.

Le domande di rito sono: Cosa c’è di nuovo? Quando è meglio andare? E poi, cosa non dobbiamo assolutamente perderci?

Il Salone del Mobile di Milano è riconosciuto come una manifestazione internazionale e punto di riferimento per il settore dell’arredo e del design. Vanta ogni anno circa 350.000 visitatori da 165 paesi nel mondo e anche nel 2017 non sarà da meno. L’evento oltre essere un momento importante per i professionisti del settore, mette insieme cultura, colori e curiosità che lo rendono affascinante, elegante e senza dubbio un’opera creativa esso stesso.salone-del-mobile-2017

Lo scorso anno, oltre a proporre gli iconici 2000 espositori del calibro di Boffi, Antonio Lupi, Ernesto Meda, Scavolini, Lube Cucine, Varenna e Polyform, Etthic, a incorniciare la bellezza della Milano fatta di design, ci sono stati e ci saranno anche nell’edizione 2017, eventi internazionali e spazi decisamente cool che stanno entrando a fare parte della storia dell’architettura come il Bosco Verticale di Stefano Boeri che ospiterà un evento esclusivo del Fuori Salone.

salone-del-mobile-2017

Accanto al Salone del Mobile 2017, per cui hostess.it contribuirà assicurando hostess, promoter, guardarobiere professioniste, ci saranno tre esposizioni tradizionali ed esclusive allo stesso tempo: EuroLuce, uno stile che in altre parole illumina il mondo dopo il sole e la luna, il quale espone prodotti decorativi e non solo, passando dall’oggetto classico a filosofie tecnologiche; 454 espositori di cui il 49% esteri. Workplace3.0, fatta di 92 espositori, invece rende estremamente attuale l’ambiente del co-working ossia dello spazio di lavoro nelle sue diverse sfaccettature, metrature ed esigente. Sistemi di sicurezza, tecnologie audio-video e altri elementi funzionali e d’arredo.

DESIGN IS…?

Alla domanda “Design is…?” entra in campo il SaloneSatellite in breve “è bello perché vario”: 5 continenti che mostrano architetti, designer e imprenditori indossatori di stile e credibilità. salone-del-mobile-2017

Ad affiancare la maestosità del salone internazionale del mobile, ci sono 2 eventi extra da considerare 100% protagonisti. Il primo è De Light Future Living in breve DeLightFuL a cura di Ciarmoli Queda Studio con un corto di Marco Garrone e poi, di Cristina Cutrona, A joyful sense at work. Il SalonSatellite ospiterà 650 designer di diverse scuole internazionali su circa 3000mq a disposizione!

Le ragazze di hostess.it hanno già fatto parte dell’evento lo scorso anno con all’interno dello stand di Nicoletti, partecipando all’evento di promozione di un brand riconosciuto a livello internazionale. Nicoletti presenta divani a misura d’uomo, frutto di passione e profonda cura dei dettagli attraverso il giusto equilibrio tra design e comodità.

Orari e informazioni pratiche

La fiera è aperta al pubblico sabato 8 e domenica 9, mentre il resto della settimana è dedicata agli operatori del settore. Gli orari sono dalle 9.30 alle 18.30.

I padiglioni da non perdere:

Euroluce: 9-11  e 13-15

Workpalce 3.0: 22-24

SaloneSatellite: 22 e 24

Un salone internazionale decisamente bello e complesso. Per gli intenditori sarà da bocca aperta per gli appassionati emotivamente toccante…almeno così dicono!

...

EVENTI DEL FUORI SALONE 2017: tra Inaugurazioni, Street Dance e Food Truck

Tutto quello da non perdere in questa nuova edizione della Design Week a Milano lo troverete qui!
Eventi, inaugurazioni e curiosità per una serata perfetta.

A braccetto con il Salone Del Mobile 2017, come ogni anno, c’è il Fuori Salone che ormai è diventato un’istituzione di architettura, design ed eventi, inaugurazionieventi-fuori salone 2017 tortona e manifestazioni, che fanno da introduzione a serate fashion con modelle professioniste e gastronomia. Il fuori salone del resto è diventato un vero e proprio evento, quasi da considerare a sé stante. Stand fieristici di ogni stile e cultura, colori vibranti e tendenze internazionali. Le ragazze di Hostess.it saranno presenti per garantire un’esecuzione perfetta anzi vibrante, di serate di design, inaugurazioni e party esclusivi.

Posti da non credere, eventi da non perdere.

Al primo posto per dinamismo e fascino c’è il Garage Sanremo, un autentico spazio industriale, capace di contrapporsi all’ospite indiscusso, Cartier. L’allestimento è firmato Desi Santiago e da  una selezione di giovani designer; lo spazio si trova in Piazza GorFuori Salone Eventi Spazi Espositiviani.

Andando non troppo lontano, tra eventi, inaugurazioni, modelle e architetture complesse, nasce l’idea della Design Pride fatta di giovani talenti emergenti e scuole di design di livello. In prima fila Seletti in collaborazione con Wunderkammer e YOOX.

Bienvenidos a todos en Barcelona!

Spostandosi poi tra le vie di Milano, addentrandosi tra gli scorci che portano alla Stazione Centrale, ti perdi a Barcellona tra il Barrio Gotico e la Barceloneta. Infatti, se andate alla ricerca di Palazzo Isimbardi in corso Monforte 35, troverete l’atmosfera della Catalunia che, tra campi di calcio infuocati da un Barça niente male e un grido d’indipendenza, ospita colori da sogno, feste ed eventi spagnoleggianti che trasmettono Pura Vida.  

In Via Meravigli 7 c’è il Mafuori-salone-2017-tortona-fabbrica-eventisterly – The Dutch in Milano, la mostra collettiva a cura di Nicole Uniquole nelle bellissime (forse è riduttivo) sale di Palazzo Francesco Turati. 34 designer olandesi in dialogo con dipinti fiamminghi del Diciassettesimo secolo, un’atmosfera quasi fiabesca eppure attualissima.

Poteva essere tutto qui? No, affatto. Tra le strade del Fuori Salone c’è Palazzo Litta, neanche a nominarlo, con la terza edizione di A Matter of Perception: Linking Minds, dove presenta un progetto di arte scomposta. Poco più avanti ci sono Giopato & Coombes allo Studio Nerino in via Santa Marta 21, con una ricerca sul tema ‘ornamento e tecnologia’ nel campo della luce.

Ecco poi più grande manifestazione de Fuori Salone, Zona Tortona.

Qui incontriamo il Superdesign Show, per chi ancora non lo conoscesse deve farsi un piccolo esame di coscienza e conoscenza; il format espositivo è stato ideato da Gisella Borioli con la direzione artistica dell’architetto Carolina Nisivoccia.  Il Superstudio Più ha 2 spazi, l’uno in via Tortona 27 e Superstudio 13 in via Forcella 13 e quest’anno 2017 torna, anche se poi emotivamente è sempre rifuori-salone-tortona-eventi-terrazzamasto tale, a essere il cuore dello storico circuito di questo meraviglioso evento internazionale.

Sole, Cuore, Amore, Design e Food Truck

Termino con Lambrate e lo STREET FOOD FEST: una fiera dedicata alla Buona Musica e piatti buoni. Quali? I migliori Fritti di Italia dal mare alla terra dalla terra al mare, il 7 aprile.

Il giorno dopo invece non troppo più in là, Milano ospiterà il PEPERONCINO Sud Street Food Festival & Night: Dal 2006 Festival dedicato alla musica Folk, BalKan, Reggae Popolare, la cucina, la tradizione e il Peperoncino.

Inoltre, per chi non lo sapesse, alcuni definiscono la design week parte integrante dell’avvento di primavera, perciò eventi quali Floristeria, in via sbodio 32/2 è azzeccatissimo per questo momento dell’anno. Le ragazze di hostess.it, amanti dei fiori per eccellenza, saranno presenti in tutti quegli eventi colorati cool e dall’effetto blooming! Tra i vari eventi presenti durante il fuori salone, questo è uno dei nostri preferiti. Non è tanto famoso ma è rilassante, di moda e bellezza.

eventi-fuori-salone-2017-eventiPer finire, e questa volta davvero, per chi volesse tornare indietro nel tempo, quando ancora credevamo al ballo di fine anno al liceo, c’è La Balera dell’Ortica e Santeria, che Sabato 8 Aprile presentano il Gran Ballo di Primavera dalle ore 19.00; un evento per il mese dei fiori, dell’impollinazione e dell’amore, in poche parole una festa a 360°.

Gotevi la magia effimera della design week! We love it!

...